A cosa serve una VPN?

Una VPN, o Virtual Private Network, è uno strumento che consente di stabilire una connessione sicura ad un’altra rete internet. Le VPN possono essere utilizzate per accedere a siti web che hanno restrizioni geografiche, per proteggere i dati di navigazione da occhi indiscreti quando connessi ad un Wi-Fi pubblico e molto altro ancora. Ma come fare a scegliere la VPN più adatta alle nostre esigenze? Il metodo più semplice è recarsi su VPNMigliore.it e scegliere fra i numerosi servizi offerti dal portale, facendo attenzione alla compatibilità con il nostro device e il sistema operativo.

Che cos’è una VPN e a cosa serve?

Al giorno d’oggi le VPN sono molto utilizzate, ma non allo scopo per cui sono state create in origine. Esse, infatti, sono state inizialmente progettate per collegare tra loro le reti aziendali in modo sicuro, facilitando il lavoro collaborativo a distanza e consentendo l’accesso da casa alla propria rete aziendale.

Quello che oggi viene sfruttato di una VPN è la possibilità di collegare il nostro PC, smartphone o tablet a un altro computer (chiamato server) e questo ci permette di navigare su internet utilizzando non puù i nostri dati di rete, ma quelli di quel server. In parole povere, con una VPN si potranno “mascherare” i propri dati di navigazione (come l’IP, ad esempio) e persino delocalizzarsi, in modo da risultare come se si sia connessi da un altro paese. Viene da sé che questo sistema permette di aggirare vari blocchi presenti sul web e può rivelarsi una risorsa davvero preziosa.

Quali dati riesce a proteggere una VPN?

Indirizzo IP:

Chiunque abbia la possibilità di conoscere il nostro indirizzo IP può risalire a ciò che abbiamo cercato su Internet e a dove ci trovavamo al momento della ricerca, un po’ come se fosse il nostro indirizzo di casa.
Le VPN utilizzano un indirizzo IP che non è il nostro e questo ci garantisce la completa tutela della nostra privacy online. Potremo condurre qualsiasi ricerca in modo anonimo, godendo di protezione anche dai servizi di raccolta, visualizzazione o vendita della cronologia delle ricerche a scopi commerciali.

La posizione

Capita a tutti di pagare per servizi di streaming che ci permettono di accedere ai contenuti che più ci piacciono, come film, eventi sportivi, serie TV. Se però ci troviamo all’estero e questi contenuti sono geo-ristretti, l’accesso potrebbe esserci impedito per termini contrattuali oppure per le diverse normative vigenti negli altri paesi. Una VPN, anziché farci sprecare giorni di servizio pagato, ci permetterebbe di localizzare l’indirizzo IP nel nostro paese di origine, garantendoci l’accesso anche a mille miglia da casa.

– La nostra attività sul web
Una VPN impedisce al nostro provider di servizi Internet di vedere la vostra cronologia di navigazione, attività che altrimenti gli sarebbe estremamente semplice. Se un’agenzia governativa chiede al nostro gestore di fornire dati sulla nostra attività online, utilizzando una VPN esso non potrebbe avervi accesso. Inoltre una Private Network garantisce un’efficace protezione dei nostri dispositivi da eventuali attacchi informatici da parte di hacker.

Ma quali sono gli usi pratici di una VPN?

Alla luce di quanto detto, forse vi staranno già venendo in mente diversi modi in cui una VPN potrebbe esservi utile. Principalmente i suoi usi sono:

  • Proteggere la propria privacy di navigazione quando connessi a Wi-Fi pubblico, o poco affidabili.
  • Ottenere anonimato online, nascondendo la propria posizione.
  • Bypassare le restrizioni geografiche sui siti web o lo streaming audio e video.
  • Guardare contenuti in streaming su Netflix, Primevideo, Hulu, accedendo a contenuti non consultabili in alcuni paesi.
  • Protezione durante il torrenting.
  • Simulare una posizione fittizia, caratteristica che può essere utile in applicazioni e giochi che utilizzino la posizione.

Le VPN sono sicure?

Le VPN creano un tunnel dati tra la rete locale e un nodo di uscita in un’altra località, che potrebbe essere a migliaia di chilometri di distanza, facendo sembrare che ci si trovi in un altro luogo. Questo vantaggio consente la libertà online, o la possibilità di accedere alle nostre applicazioni e siti web preferiti mentre siamo in viaggio. Tutto questo è possibile utilizzando la crittografia per criptare i nostri dati, che vengono resi così praticamente illeggibili.

La sicurezza dei dati è particolarmente importante quando si utilizza una rete Wi-Fi pubblica, perché impedisce a chiunque altro sia connesso alla stessa rete di intercettare la nostra attività su Internet. Sempre grazie alla crittografia, la nostra cronologia di ricerca è nascosta, questo perché l’attività web sarà associata all’indirizzo IP del server VPN, non al nostro. I motori di ricerca che tengono traccia della cronologia delle nostre ricerche, possono farlo perché associano queste informazioni al nostro indirizzo IP: di fatti, cambiando IP noteremo che tutti i nostri dati saranno spariti. Utilizzando una VPN ci appoggeremo ad un IP che non ha nessun legame con il nostro, così da rendere praticamente invisibili le nostre ricerche online, così come qualsiasi sito web abbiamo visitato.

Quale VPN utilizzare?

In conclusione, l’utilizzo di una VPN può essere davvero utile per ogni tipo di utente, da chi deve accedere a servizi avanzati a chi, semplicemente, vuole ottenere libertà di navigazione e garanzia di tutela della propria privacy.

I servizi VPN disponibili sono davvero tantissimi, ognuno con la propria offerta e indirizzata a specifiche esigenze. Anziché fare una lista di tutti i provider disponibili, noi vi consigliamo di scegliere la VPN che fa per voi tra le tantissime disponibili su VPNMigliore.it.

About the author

Redazione

View all posts