Fragole coltivate senza terreno

Come Coltivare senza terreno (+ 3 libri sull’idroponica)

Nota per essere versatile, l’idroponica è adatta per l’uso nei paesi in via di sviluppo poiché produce in modo efficiente cibo nelle regioni aride e montuose, sui tetti delle città o, in altre parole, praticamente ovunque. Nelle aree turistiche molto popolate, ad esempio, dove l’aumento dei prezzi dei terreni ha scacciato l’agricoltura tradizionale, l’idroponica può fornire colture specializzate, coltivate localmente, di alto valore nutrizionale. La coltura idroponica è la scienza, l’arte e la tecnica per coltivare piante senza suolo, dove gli elementi essenziali per la crescita e lo sviluppo delle piante sono forniti attraverso una soluzione nutritiva che fornisce, in misura accurata e costante, tutti i nutrienti di cui le piante hanno bisogno. 

Questa tecnica vide un enorme impulso durante la seconda guerra mondiale, poiché le forze armate americane si appropriarono della tecnologia per fornire verdure fresche e altre verdure su portaerei e sottomarini, a basi militari, su isole vulcaniche e in deserti e regioni polari.   Tuttavia, è ben documentato che i giardini pensili di Babilonia e i giardini galleggianti degli Aztechi usarono questa tecnica di coltivazione. Preferibilmente, la coltura idroponica dovrebbe essere effettuata in un ambiente a effetto serra, ovunque vi sia un interesse commerciale e di produzione su larga scala.

È anche possibile avere piccoli giardini idroponici nel cortile, sulle terrazze o nella cucina di casa grazie alla semplicità della struttura richiesta per un piccolo raccolto. Esistono diversi sistemi idroponici. Questa tecnica prevede la coltivazione di piante in tubi specifici, attraverso i quali circola una soluzione di acqua e sostanze nutritive disciolte, bilanciate in base alle esigenze di ciascuna specie vegetale.

Questo sistema ha un serbatoio in cui è immagazzinata la soluzione nutritiva. Dal serbatoio la soluzione nutritiva viene pompata nella parte superiore del banco di coltivazione, passando attraverso i canali e raccolta nella parte inferiore del letto, prima di tornare al serbatoio in un sistema chiuso.

Questa è una tecnica di coltivazione idroponica a ricircolo con o senza terreno, particolarmente adatta alla coltivazione di ortaggi e fragole. Questa tecnica consente alle colture di svilupparsi in un ambiente ottimale dove ricevono acqua, ossigeno e tutti i nutrienti di cui hanno bisogno.

3 Libri sull’idroponica

  • Idroponica Per Tutti – di Texier William
  • AGRICOLTURA 4.0 IDROPONICA FOTOVOLTAICA – di PIER MARIO PAGLIACCI
  • Colture senza suolo. In ambiente mediterraneo – di Salvino Leoni

Se invece dei libri, stai cercando un portale su queste tecniche di coltivazione; questo è il migliori sito per l’idroponica.

About the author

Redazione

View all posts