Regali e Scherzi per la festa di laurea

Migliori Idee e Scherzi di Laurea per un Neolaureato

È vero, in Italia non si raggiunge un numero di laureati pari a quello dell’UE. Ma non si può negare che per molti, se non è il traguardo massimo dal punto di vista del proprio curriculum studiorum, siamo lì. La laurea è per alcuni un obiettivo, per altri un sogno. Comunque la si pensi, è un momento di gioia massimo e, quindi, va festeggiato nel migliore del migliore dei modi. E, quindi, non di rado si organizzano scherzi ai neolaureati.

Già, ma quali potrebbero essere le idee più originali?

Leggere in dialetto

Soprattutto per chi frequenta l’università lontano da casa e, quindi, si confronta con persone che vengono da tutta Italia e dal mondo, è facile imbattersi in lingue e dialetti poco conosciuti.

Ecco, uno degli scherzi più divertenti e innocui è far leggere una lettera al festeggiato in un dialetto. Ovviamente non deve essere il suo ma deve essere quello di tutta un’altra zona.

Ad esempio, se il festeggiato è napoletano, può imbattersi nel dialetto veneto, giusto per dirne una (o anche l’incontrario).

Il giro di alcol

Soprattutto se astemio. Anzi, a maggior ragione se il neolaureato non beve, il giro di alcol la sera della seduta è praticamente d’obbligo. Ci sono, però, alcune idee che rendono ancora più divertente il tutto:

  • Puntare a uno dei classici giochi in cui la penitenza è bere. Ce ne sono davvero tantissimi, alcuni molto ben radicati. Se, magari, un gioco di questi può ricordarvi momenti particolari, andate sul tradizionale
  • A ogni risposta sbagliata un giro di alcol. Deve indovinare il nome di un personaggio famoso e dovrà fare domande. A ogni risposta sbagliata…dovrà bere un bicchiere di alcol.
  • Se sbagli strada…alcol per te! Bendatelo e assegnategli un percorso. Ogni qualvolta sbaglierà, dovrà bere. Scommetti che nel giro di breve tempo sarà ubriaco?
  • Il cocktail…che non si può bere. Questo è uno scherzo davvero malefico. Quando vai nei locali pretendi che il cocktail sia di altissima qualità, che abbia quel sapore che cerchi. Ebbene, dovrai far dimenticare al festeggiato tutto questo. Uno di voi si improvviserà barman e, nel bicchiere, metterà davvero di tutto rendendo il cocktail…imbevibile! Ma, ovviamente, il neolaureato dovrà berlo tutto…

Mi raccomando, questo è un gioco per soli maggiorenni!

Vestirsi in maniera imbarazzante

Hai capito bene! Sto parlando di un vestito imbarazzante. Ma che significa? Non stiamo parlando soltanto di vestiti brutti o, comunque, inadatti. Ma proprio vestiti ridicoli. Ad esempio, se il neolaureato è un uomo fargli indossare delle gonne con cui, poi, dovrà camminare in città. 

È timido? Non lo farà mai? Ancora meglio, renderà il gioco molto più divertente!

Procurarsi oggetti goliardici e divertenti

Perchè no? Potresti procurarti degli oggettini divertenti per festeggiare il laureato, come maschere, abiti, cappelli e molto altro, che alla fine rimarranno al festeggiato e saranno un bellissimo ricordo dei momenti passati con gli amici. 

Spesso è possibile trovare tra le liste di regali per laureati qualche idea o pensierino simpatico e divertente, non impegnativo come potrebbe essere un bracciale o una collana, ma che potrebbe lasciare il segno di una festa di laurea bella ed indimenticabile.

Finte dichiarazioni d’amore

Premessa: questo è un gioco molto perfido e prevede che ci sia anche l’accordo della fidanzata o del fidanzato. Come funziona? Semplice, se il neolaureato è un uomo si trova un’amica che fingerà, durante la festa di laurea, di corteggiarlo. Se ‘lui’ è fidanzato, ovviamente, si avvertirà prima la sua fidanzata, in modo da prevenire eventuali malintesi.

Stesso discorso, ovviamente rapportato all’opposto, se il festeggiato è una donna. Inoltre, dovrà esserci anche la complicità del partner che dovrà stare al gioco e fingersi di arrabbiarsi. Ricorda che, però, scherzi del genere è meglio che durino poco. Non si può mai sapere!

Cartellone imbarazzante

In questo caso dovrai accertarti che il festeggiato non sia gelosissimo della sua privacy o che, comunque, sia un tipo ‘aperto’. Perché il cartellone imbarazzante può ledere un po’ la sua privacy. Nulla di che, però è importante che tu sappi scegliere tra le foto.

In pratica, si tratta di selezionare le foto più brutte (non per forza quelle compromettenti) dove il suo volto o, comunque, la sua faccia non sono proprio fotogenici e mostrarle tutte su un cartellone.

In altre parole, dovrà essere brutto, dovranno essere messe in evidenza le foto in cui sta malissimo. Poi sta a te scegliere il confine entro il quale non ‘spingersi’.

Se organizzato bene, questo è uno degli scherzi più divertenti e più innocui, dove vincono le risate e lo spirito di autoironia. E, soprattutto, non causa alcuna forma di pericolo per sé e gli altri.

E tu, hai già deciso quale scherzo da far al tuo amico che si sta laureando?

About the author

Redazione

View all posts