ragazzo-che-indica-bitcoin

Cryptobanche, cosa sono e come poterle sfruttare al meglio

Non sai cosa sono cryptobanche e vorresti ottenere più informazione? Con l’evoluzione delle criptomonete, sono nati questi nuovi enti ed istituti finanziari, che sono in grado di svolgere lo stesso lavoro di una banca tradizionale, ma con le monete rappresentate digitalmente.

In questo mondo la finanza si suddivide in due categorie: la DeFi (la parte decentralizzata) e la CeFi (la parte decentralizzata). Quest’ultima è quella gestita dalle banche a larga innovazione digitale, quelle a cui è stato assegnato il nome di cryptobanche.

Le cryptobanche saranno in grado di gestire gli stessi servizi delle banche tradizionali. Probabilmente, almeno all’inizio, non riusciranno ad emettere prestiti senza busta paga o simili, ma sarà solamente questione di giorni.

Vale la pena fidarsi delle cryptobanche?

Prestito in Bitcoin

Le cryptobanche si discostano totalmente dal pensiero nativo delle criptomonete. Poiché quest’ultime nascono con l’idea di affidarsi ad un sistema decentralizzato, ovvero il cui unico controllo è soggettivo all’utilizzo degli utenti.

Le cryptobanche invece, fanno riferimento esclusivamente al sistema centralizzato, proprio come gli enti tradizionali a cui siamo abituati. Nonostante ciò, sono tanti coloro si chiedono: ma conviene affidarsi a questi istituti che convertono i soldi in criptovalute?

Difficilmente a quel che si potrebbe pensare, queste cryptobanche possono essere sfruttate al meglio, grazie ai loro molteplici vantaggi:

  • È a tutti gli effetti un conto finanziario autorizzato dalla legge, per custodire le criptovalute;
  • Tassi nettamente inferiori qualora si richiedesse un finanziamento;
  • Sicurezza avanzata con sistemi anti-hacker;
  • Criptovalute gestite e conservate solamente da Custodian agent leader del settore ed esclusivamente su Cold Wallet (dispositivi inaccessibili salvo autorizzazione);
  • Verifica di identità tramite KYC/AML.

Qualora non fossi a conoscenza del sistema KYC/AML, questo servizio permette di accedere ad un conto finanziario in totale sicurezza, in quanto richiede la verifica della tua identità. Ciò è sicuramente vantaggioso anche se dovessi perdere le tue credenziali e avresti necessità di recuperarle.

Come funzionano le cryptobanche e quali criptovalute sono accettate?

Una cryptobanca è a tutti gli effetti un istituto finanziario, regolamentato ed autorizzato ad operare, con la differenza che ti dà l’opportunità di poter depositare ed ospitare le tue cryptomonete: da quelle più famose come il Bitcoin a quelle meno conosciute.

Il suo obiettivo è quello di convertire la criptomoneta in “soldi reali locali”. Anche i costi per l’addebito saranno considerati in valuta reale, nonostante il suo formato iniziale fosse rappresentato digitalmente.

Lo stesso discorso vale nel caso in cui volessi attivare una nuova carta, effettuare un prelievo o qualsiasi ulteriore operazione finanziaria. A differenza di quanto avviene con la moneta tradizionale, il valore delle cryptovalute delle cryptobanche potrebbe crescere o diminuire a causa delle continue fluttuazioni di mercato.

Cryptobanche e cryptovalute: come ottenere un prestito

Il funzionamento di un prestito con una cryptobanca è molto simile (almeno per logica) a quello sistema tradizionale a cui sei abituato: l’ente creditore si assicura che tu abbia i requisiti, valuta il tuo sistema creditizio e decide se poter erogare il sussidio economico oppure no.

La cryptobanca per valutare la tua affidabilità, preferisce un diritto reale di garanzia, ovvero ipotecare le cryptovalute per poi concederti il prestito in “soldi reali”, da poter spendere nel mercato comune.

Nonostante precedentemente avessimo accennato un costo inferiore dei tassi di interesse rispetto al mercato tradizionale, ti suggeriamo di verificarli sempre e comunque, poiché sono soggettivi in base alla piattaforma a cui ti affidi.

Conto corrente nelle cryptobanche o istituti tradizionali: cosa cambia?

Dopo averti detto cosa sono le cryptobanche e come funzionano, è giunto il momento di toccare un argomento spinoso: come aprire un conto corrente in questi istituti finanziari innovativi. Ma soprattutto, cosa cambia rispetto alla banca tradizionale?

Innanzitutto, assicurati sempre che la piattaforma crypto bank per cui hai nutrito interesse sia autorizzata dalla FINMA (Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari). All’interno del suo sito web, ti basterà scovare il nome della cryptobanca e trovare la licenza (come ad esempio l’autorizzazione per la Swiss Crypto Bank).

Il primo vantaggio dell’apertura di un conto corrente presso una cryptobanca è l’assenza o quasi, di burocrazia. Infatti non dovrai far altro che inserire i tuoi dati personali e attendere l’avvenuta iscrizione (senza impegnare alcuna garanzia).

In un conto crypto bank non sarai in possesso di un IBAN, ma di un indirizzo collegato alla tua criptovaluta (Bitcoin, Ripple, Ethereum) o qualsiasi essa sia. Prima di proseguire, ti suggeriamo di leggere attentamente il funzionamento o richiedere una consulenza con un addetto alla crypto bank in cui stai facendo richiesta, dal momento in cui è un mondo totalmente nuovo.

Quali sono le migliori cryptobanche in cui iscriversi?

Negli anni sono sempre di più le cryptobanche che nascono, con l’obiettivo di garantire servizi sempre più completi ai propri utenti. Ma quali sono le migliori e quelle più apprezzate dalla massa? Ne abbiamo trovate 4:

  1. Nexo;
  2. Crypto.com;
  3. BlockFi;
  4. Celsius Network.

Ognuna di essa offre una propria caratteristica differente dall’altra: chi consente l’accesso unicamente da applicazione tramite smartphone, chi offre interessi minori rispetto al competitor e chi gode di una solvibilità maggiore rispetto all’altra.

Opinioni sulle cryptobanche: quando affidarsi

Le opinioni sulle cryptobanche sono contrastanti. Chi sostiene che ne vale la pena, chi invece suggerisce di lasciar perdere. Ciò che ti suggeriamo è di affidarsi a questi istituti, solamente stessi sapendo cosa stai facendo.

Le crypto bank hanno un metodo agli occhi di molti “ambiguo”, in quanto a differenza degli istituti finanziari tradizionali, spesso non forniscono report regolari su interessi e finanziamenti. Se invece fossi abbastanza informato, è sicuramente un metodo sicuro per affidare le tue cryptovalute.

About the author

Redazione

View all posts